Presentazione del corso

La valorizzazione e lo sviluppo delle risorse umane rappresenta un obiettivo strategico per qualunque azienda.

A tale scopo, le organizzazioni si devono quindi dotare di un set integrato di strumenti gestionali: uno strumento per definire i risultati attesi di ciascun lavoratore (goal setting) e relativi indicatori di prestazione (cruscotto per la valutazione delle prestazioni); uno strumento per definire il sistema delle competenze necessarie (skill matrix) per raggiungere tali risultati e misurarne il possesso da parte del lavoratore (analisi dei fabbisogni formativi). Uno strumento per descrivere in maniera oggettiva il comportamento del lavoratore in una specifica situazione lavorativa, al fine di comprenderne le specifiche caratteristiche.

Oltre a ciò, l’organizzazione si deve dotare di strumenti e pratiche per sostenere ed indirizzare la motivazione dei lavoratori, sia nella sua componente motivazione a fare (orientamento al risultato), sia nella componente motivazione a stare (committment, senso di appartenenza, orgoglio, fiducia).

 

Tutto ciò non deve generare un appesantimento burocratico, ma una modalità snella ed efficace per valorizzare il capitale umano.

 

Obiettivi

Al termine del percorso, i partecipanti conosceranno i modelli teorici e gli strumenti utilizzabili per  l’analisi dei fabbisogni formativi, lo sviluppo delle competenze e la formazione, la gestione della motivazione dei collaboratori, la loro valutazione delle prestazioni..

In particolare, saranno in grado di:

  • Individuare e descrivere i risultati attesi di mansione e relativi indicatori oggettivi misurabili di performance
  • Individuare e descrivere le competenze di mansione (abilità, conoscenze, esperienze pregresse).
  • Individuare ed applicare le opportune leve per generare, sostenere ed indirizza la motivazione al lavoro (a fare e a stare)

 

Prerequisiti

Non sono richiesti prerequisiti

 

Destinatari

Il percorso si rivolge a imprenditori, alta direzione, quadri e dirigenti.

 

Contenuti

  • Gli indicatori di performance dei collaboratori in produzione: efficacia (raggiungere i risultati attesi), efficienza (rapporto tra risorse investite e risultati , equità (percezione della qualità morale con cui si viene trattati), affidabilità (capacità di produrre stabilmente la performance), flessibilità (personalizzazione dei comportamenti lavorativi secondo esigenze).
  • Come definire le prestazioni attese del lavoratore: obiettivi (risultati attesi), caratteristiche, indicatori di performance
  • Come definire le competenze del lavoratore: conoscenze, abilità, esperienze necessarie pregresse
  • I sistemi premianti, benefits ed incentivi: tipologie ed efficacia
  • Il governo dei collaboratori. La motivazione a fare (orientamento al risultato). Il lavoro per obiettivi. Come costruirla strutturalmente e come gestirla quotidianamente. Modelli teorici e strumenti applicativi
  • Il governo dei collaboratori. La motivazione a stare. Il committment del lavoratore. Come costruirlo strutturalmente e come generarlo quotidianamente. Modelli teorici e strumenti applicativi.

 

Gli incontri prevedono brevi input teorici seguiti da immediata discussione ed applicazione al contesto reale dell’azienda. I partecipanti sono seguiti passo-dopo-passo nella realizzazione di un processo gestionale a 360° compatibile con le proprie esigenze, le esigenze dell’impresa di appartenenza, nel rispetto ed a integrazione delle politiche di Qualità esistenti e delle procedure di gestione del personale in essere.

Al termine del percorso i partecipanti possiederanno gli strumenti per implementare nella loro realtà un efficace processo  di motivazione, indirizzo, valutazione, sviluppo ed incentivazione delle risorse umane.

 

Durata

16 ore

 

 

 

RICHIEDI OFFERTA
  • 10 Ore
  • RICHIEDI OFFERTA

Docente

0 STUDENTI ISCRITTI

    Richiesta informazioni





    Template Design © VibeThemes. All rights reserved.
    X