Presentazione del corso 

La capacità di rispettare le scadenze è una competenza fondamentale per il project manager, ma questa competenza spesso non è sviluppata adeguatamente. Si stima infatti che la percentuale di progetti di si chiudono nei tempi previsti sia complessivamente inferiore al 20% (Project Management Institute, 2018; US Department of the Defense, 2016).

Tale esigenza è ancora maggiore specialmente in settori quali l’IT o la R&D, nei quali i processi di innovazione possono rivelarsi time-consuming.

Presentando le competenze e le conoscenze più aggiornate derivate dal project management, dalla psicologia e dalle scienze organizzative e manageriali, questo percorso vuole fornire le competenze specialistiche per rispettare le deadlines di progetto.

Obiettivi

Al termine del percorso, i partecipanti conosceranno e saranno in grado di applicare le principali tecniche di time management applicate ai progetti. Conosceranno e sapranno applicare inoltre gli strumenti e le metodologie più avanzate per la schedulazione e la definizione delle priorità di progetto. Avranno individuato i propri punti di forza e le proprie criticità, e redatto un action plan personale per sviluppare le aree critiche.

Prerequisiti 

Non sono richiesti prerequisiti

Destinatari

Project Managers, Project Management Officers, responsabili di commessa; managers

Contenuti 

  • Tempo, risorse, valori. Per una scienza del tempo nelle organizzazioni
  • I processi classici di schedulazione: modelli a 3 stime; CPM – critical path method
  • Strumenti avanzati di pianificazione e gestione del tempo di progetto
  • Fattori di rischio individuali nella gestione del tempo di progetto: tratti di personalità, tendenza al rinvio, tendenza alla distrazione. Quali sono, come misurarli e come gestirne l’impatto sul progetto
  • Fattori di rischio comportamentali nella gestione del tempo di progetto: delega; definizione delle priorità; evoluzione della matrice valore/durata
  • La propensione all’innovazione e la gestione del tempo: quale relazione e come produrre valore
  • Fattori di rischio organizzativi nella gestione del tempo di progetto. Cultura favorevole al ritardo, multitasking, interferenze
  • Come liberare tempo: tecniche di difesa per project managers
  • Autoanalisi guidata della propria posizione e redazione dell’action plan individuale

Gli input teorici saranno al servizio dell’operatività. Si farà ricorso ad un ampio ventaglio di test e questionari in autosomministrazione che guideranno i partecipanti nell’individuazione delle proprie eventuali aree di criticità. Ogni partecipante redigerà il proprio action plan adottando in maniera guidata la tecnica del goal setting

Durata

8 ore

RICHIEDI OFFERTA
  • 10 Ore
  • RICHIEDI OFFERTA

Docente

0 STUDENTI ISCRITTI

    Richiesta informazioni





    Template Design © VibeThemes. All rights reserved.
    X